Emergenza Covid-19: Rientri dall’estero

Linee guida sulla base delle indicazioni Regionali

  • Tampone obbligatorio per chi rientra da Croazia, Grecia, Malta, Spagna e Francia Meridionale

  • Quarantena obbligatoria per chi arriva da Romania e Bulgaria

  • Possibilità di sottoporsi al tampone nelle ULSS ed aeroporti del Veneto

In seguito all’aumento dei casi da Covid-19, la Regione Veneto ha emanato alcune linee guida per chi ritorna dall’estero. Si consiglia di prestare la massima attenzione a riammettere al lavoro chi ritorna da paesi a rischio, solitamente dopo il periodo feriale.

Si ricorda che c’è l’obbligo di sottoporsi a tampone per chi rientra da Croazia, Grecia, Malta, Spagna e Francia Meridionale.

Chi invece rientra da Romania e Bulgaria è obbligato a comunicare il proprio ingresso in Italia al Dipartimento di Prevenzione e ad osservare un periodo di “quarantena” (14 gg di isolamento fiduciario) durante il quale non sarà possibile rientrare al lavoro. Consigliamo inoltre di richiedere all’ULSS competente di essere sottoposti al tampone.

La norma dispone che il dipendente in “quarantena” sarà considerato in “malattia”, non utile tra l’altro al fine del calcolo del periodo “di comporto”.

Per maggiori informazioni (inclusi i numeri di telefono, dove fare il tampone etc…) si consiglia di consultare il link dell’ULSS 2 Marca Trevigiana di seguito indicato: https://www.aulss2.veneto.it/ingresso-in-italia-da-paesi-esteri

Cerchiamo di darvi il nostro meglio.

CONTATTATECI